• otrwedding

Organizzare un'unione civile: da dove si comincia?

Organizzare un'unione civile è emozionate. Almeno per me che ho accompagnato svariate coppie nel corso degli ultimi cinque anni, da quando la legge Cirinnà è diventata realtà. Ho sempre amato ascoltare i desideri e le aspirazioni di coloro che stavano per coronare il sogno di una vita. Aspettavano da tempo di poterlo fare e, superati gli scogli burocratici - per fortuna abbiamo in questo caso un percorso semplice da fare! - non vedevano l'ora di pianificare. Ma organizzare un'unione civile può rivelarsi complicato, soprattutto se si è molto impegnati e se non si sa da che parte cominciare. La domanda che mi hanno sempre fatto, infatti, è questa: da dove si parte? Da dove si comincia? Perché viene spontaneo pensare subito a qualche location, magari visitata in precedenza o vista in occasione di evento. Viene spontaneo pensare a fuochi d'artificio, candele, mille luci, al mare al tramonto, a una carrozza o a un'auto sportiva con tanto di barattoli attaccati al parafango. Tutto è fattibile e magico, nella testa delle coppie. E forse anche nella tua. Ma non è sempre così e bisogna iniziare col piede giusto.


Organizzare un'unione civile: parti dal budget!


E' qualcosa di cui non si parla molto, perché in Italia parlare di soldi è sempre un tabù. Ma se stai organizzando la tua unione civile, non puoi evitare questo passaggio. Parti dal budget. Pensa in tutta onestà a quanto puoi spendere e parti da lì. Senza questo dato, non potrai fare molto. Devi sapere quanto potrai "sacrificare" per il tuo grande giorno, perché dovrai dividere quella somma in maniera corretta tra rinfresco, affitto location, fotografo, fiori e così via. Sono tante le cose a cui pensare e tutte queste hanno un costo. Il che non significa che dovrai investire milioni. Ho sposato una coppia con un budget piccolo piccolo, ma con un sogno grande. Ce l'abbiamo fatta perché sapevamo fin dall'inizio fin dove avremmo potuto spingerci. E abbiamo suddiviso la somma in maniera equa, senza rinunciare praticamente a niente. Organizzare un'unione civile senza tener conto subito del proprio budget è come viaggiare di notte con i fari spenti. Non puoi vedere dove vai. E rischi di non capire quali decisioni prendere.

budget control
Pianificare le spese è essenziale!

Il budget perfetto non esiste


Questo lo voglio ribadire. Non è detto che non possa avere il meglio per voi da un budget piccolo, così come non è detto che un budget elevato ti garantisca un evento di successo. Tutto dipende da come sarai in grado di gestirlo. Ricorda sempre che la maggior parte ti servirà per affittare la location e per il rinfresco. Poi dovrai pensare agli abiti, per voi e per le eventuali damigelle. Dovrai pensare agli allestimenti, al fotografo, all'animazione, dovrete pensare alla parte grafica, ai trasporti e così via. Ci sono tanti modi per gestire il budget e nell'organizzazione di un'unione civile è importante usare gli strumenti giusti per evitare di spendere più del dovuto o perdersi per strada. Ti sarà utile un budget control, un documento grazie al quale potrai "controllare" tutte le voci di spesa, ciò che hai già pagato e ciò che ancora dev'essere saldato e assicurarti che non ci siano "sviste". E' altrettanto importante lasciare da parte una piccola somma per eventuali imprevisti. Ti aiuterà in caso di bisogno improvviso, senza per questo dover uscire dalla cifra che hai a disposizione.


Wedding planner: un aiuto prezioso


"Se non ci fossi stata tu, avremmo speso tutto dopo due giorni", mi disse Francesco. Lui e Massimiliano si sono uniti civilmente nel lontano 2018. Avevano un buon budget, il rischio era quello di sperperare le risorse in cose inutili. La prima volta mi dissero che avevano le "mani bucate" e che volevano l'aiuto di una wedding planner proprio per questo. Avevano le idee chiare sul resto, ma temevano davvero di buttare via i loro soldi, perché non sapevano nulla di location, rinfreschi, torte nuziali, fiori e via dicendo.

wedding planner budget control
Una wedding planner potrà aiutarti in tutto questo!

Ecco, organizzare un'unione civile con l'aiuto di una wedding planner è tutt'altra cosa. Sto tirando l'acqua al mio mulino? Forse, ma è pur vero che un aiuto occorre, in certi momenti. Pensa a quanto stress in meno, pensa che potrai trovare soluzioni adatte a te, senza versare un centesimo in più. Pensa che potrai ritrovarti con un bel gruzzoletto, rispetto a quello che pensavi di dover spendere, facendo le scelte giuste in anticipo. Pensaci! Il controllo del proprio budget non è uno scherzo ed è fondamentale per poter realizzare un evento perfetto, che si ricordi come unico e piacevole, per tutti. Se l'articolo ti è piaciuto e ti è sembrato utile, condividilo sui tuoi social!